Ma la vita è una battaglia

#COMUNICAZIONE

IMG_20180218_123130_353[1]

Charlotte Brontë  ha sempre mantenuto vivi i contatti con Margaret Wooler, direttrice della scuola di Roe Head. Nella lettera che segue, oltre a dimostrarsi accorta – seppur non molto ascoltata – economa, mette a confronto l’educazione maschile con quella femminile, e soprattutto si lancia in uno spassionato elogio delle scelte di dignità e indipendenza fatte in gioventù della sua interlocutrice, che adesso, da felice <<donna sola>>, può finalmente godersi i frutti di una vita libera.

A MARGARET WOOLER

30 gennaio 1846,

Haworth

Mia cara signorina Wooler,

[…] ho avuto molte preoccupazioni e adesso vorrei vendere le nostre azioni e scegliere un investimento più sicuro, seppur meno remunerativo; tuttavia non riesco a persuadere le mie sorelle a considerare la questione dal mio punto di vista, e preferisco correre il rischio di subire una perdita economica piuttosto che ferire Emily agendo in contrasto con la sua volontà. È stata lei ad amministrare…

View original post 451 more words

Advertisements

Irresistible Bazaars

Steve McCurry's Blog

Ever since childhood, when I lived within earshot of the Boston and Maine, I have seldom heard a train go by and not wished I were on it. Those whistles sing bewitchment: railways are irresistible bazaars …
– Paul Theroux, The Great Railway Bazaar

Peshawar to Lahore, Pakistan

Mexico

Life is a train that stops at no stations; you either jump aboard
or stand on the platform and watch as it passes.
– Yasmina Khadra

Kyoto, Japan

The train is a small world moving through a larger world.
– 
Elisha Cooper, Train

Bangladesh

Bangladesh

A train is a vehicle that allows residence:
dinner in the diner, nothing could be finer…
– Paul Theroux, The Great Railway Bazaar

Decca to Peshawar, India

Be like a train; go in the rain, go in the sun, go in the storm,
go in the dark tunnels! Be like a train; concentrate on your road
and…

View original post 182 more words

Il fotografo della settimana – Il sensuale surreale di Zhang Jingna — Barbara Picci

Gli scatti della giovanissima fotografa cinese Zhang Jingna, in arte Zemotion, possiedono diverse suggestioni. Per prima cosa è evidente la provenienza dal mondo della moda, settore in cui la fotografa si destreggia mirabilmente. Non stupisce dunque il sottile velo sensuale che essi possiedono. Ma non finisce qui, in quanto un altro aspetto che emerge è l’influenza […]

via Il fotografo della settimana – Il sensuale surreale di Zhang Jingna — Barbara Picci

Il fotografo della settimana – La moda surreale di Bara Prasilova

Barbara Picci

Bara PrasilovaCosa succederebbe se oltrepassassimo i limiti dell’ordinario e ci proiettassimo in un mondo in cui le nostre suggestioni oniriche fossero la normalità? Nascerebbero di certo dimensioni parallele tutte differenti e rispondenti a ogni singolo subconscio.
Per farvi un esempio vi voglio mostrare il lavoro della fotografa ceca classe 1979 Bara Prasilova che, dopo aver studiato all’Istituto di Fotografia Creativa presso l’Università della Slesia, si è dedicata al mondo della moda miscelandolo con le sue attitudini creative. Sia che ella stia lavorando su commissione, infatti, o che lo stia facendo semplicemente per se stessa, i suoi scatti Bara Prasilovaconservano traccia dei mondi surreali creati dalla sua immaginazione. Ciò sfocia in richiami geometrici e atmosfere magiche spesso cupe tanto estremizzate da sfiorare l’assurdo e l’umorismo.
Con la serie “Czech Fashion Project” Bara Prasilova vuole far conoscere al mondo la moda ceca. Beh forse i capi d’abbigliamento non…

View original post 44 more words

Van Talab Baoli. Amer, Rajasthan. c. 1600/19th Century. Scattered across India’s vast landscape of ancient architecture including temples, mosques, and palaces are an often overlooked relic of historic infrastructure called stepwells. These subterranean buildings, once numbered in the thousands, were originally dug into the landscape so residents could easily access water. Over time, stepwells grew…

via The Vanishing Stepwells of India: A New Book by Victoria Lautman Documents the Fading Relics of Subterranean Wells — Colossal

Stev’nn Hall (previously) blends photography and painting together in an impressionistic style, often focusing his works on the rural landscapes of his Canadian home, or images of flowers he takes in his studio. The pieces are built from images shot with a 35mm camera, and feature gestures on the surface in the mediums of acrylic,…

via New Mixed Media Landscapes and Still Lifes That Merge Photography and Impressionism by Stev’nn Hall — Colossal